La Rete 472
18 novembre 2004
Bollettino aperiodico informativo del Centro Ufologico Nazionale

UFO nel milanese - Filmato a BogotÓ - E.T., ottimisti al SETI - Notizie da Marte.

 

 

UFO NEL MILANESE

di Giuseppe Monticelli, CUN Lodi - Giovedý 23 settembre, alle ore 12.30, un signore di Mombretto di Mediglia (MI), in compagnia di una signora e di ritorno dal supermercato Metro, tra S.Donato e Melegnano (MI), ha visto un aereo in fase di atterraggio a Linate. Circa 100 metri dietro si trovava un oggetto di colore marroncino chiaro, con la forma di una cupola di paracadute, che seguiva l'aereo. Il suo stupore Ŕ comprensibile, credendo che si fosse lanciata una persona.
Maggior stupore quando, improvvisamente, la cupola si Ŕ illuminata di un chiaro intenso ed Ŕ partita di scatto, lasciando una leggera scia, nella parte opposta a quella dell'aereo che atterrava.

 

LUCE FILMATA A BOGOTA'

 

Un amministratore locale di Guayabal, citta' al centro della Colombia, sarebbe riuscito a riprendere con una  telecamera amatoriale un UFO che sorvolava le montagne circostanti e il filmato e' stato trasmesso nel notiziario tv della Caracol. Secondo il sindaco della cittadina, Fernando Loaiza, sarebbero diversi i testimoni, persone che hanno avvistato l'oggetto non identificato, tutto giallo e con una luce intermittente, che con le sue apparizioni ha provocato improvvisi black out elettrici. ''Ha la forma di un'astronave - ha detto il sindaco - con una strana incisione sul davanti e la luce che proviene dall'interno brilla come l'oro puro''. Nel video diffuso in tv si vedeva uno strano oggetto volante giallo che sorvolava le montagne intorno a Guayabal.
Fonte: Ansa, 6.11.04.

 

TROVEREMO E.T. TRA VENT'ANNI

 

Siamo soli nell'Universo oppure esistono altre forme di vita, magari simili alla nostra, che cercano di mettersi in contatto con noi? Secondo alcuni esperti la risposta potrebbe arrivare molto presto. Lo afferma Seth Shostak, astronomo dell'Istituto per la Ricerca delle Intelligenze Extraterrestri della California (SETI).
Shostak ha calcolato che, con computer sempre pi¨ potenti, entro i prossimi 20 anni saremo in grado di captare e analizzare segnali radio provenienti da altre eventuali civiltÓ. Se fino ad allora non si sarÓ riusciti a captare nulla sarÓ invece plausibile un'altra pi¨ triste realtÓ: siamo soli!
In base ai calcoli di Shostak nella galassia ci dovrebbero essere tra le 10mila e 1 milione di sorgenti radio. Per scovare tracce di una qualche civiltÓ si dovrÓ scrutare l'infinito e le emissioni provenienti da circa 100 miliardi di stelle.
Se i calcolatori progrediranno alla stessa velocitÓ degli ultimi 40 anni, fra 10 si riuscirÓ a scoprire un segno di civiltÓ extraterrestre. Non tutti la pensano chiaramente allo stesso modo e c'Ŕ anche chi, come lo scienziato Paul Shuch, sostiene che non potremo mai sapere se i nostri eventuali interlocutori alieni siano o meno in grado di comunicare con noi.
Del resto un ipotetica civiltÓ potrebbe aver sviluppato una tecnologia di comunicazione molto diversa dalla nostra. In ogni caso va detto che un messaggio di risposta, inviato da una civiltÓ che si trova tra i 200 e i 1000 anni luce da noi, impiegherebbe diversi secoli per arrivare fin sulla Terra.
Fonte: http://www.giornaletecnologico.it/scienza/200410/08/413484d60107b/

 

RINGIOVANISCE OPPORTUNITY

 

Marte: Opportunity, una delle due sonde gemelle che stanno esplorando la superficie del Pianeta Rosso dalla scorso gennaio, e' improvvisamente "ringiovanita". Gli scienziati del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasedena, in California, hanno riscontrato un aumento di energia, che non sanno spiegare: Jim Erickson, responsabile  del progetto, ipotizza che un qualche "evento" abbia ripulito i pannelli della sonda dalla polvere che vi si era depositata, migliorandone l'acquisizione di energia dal Sole. Opportunity e Spirit, l'altra sonda, avrebbero dovuto avere, nei calcoli della NASA, una vita utile di tre mesi. Invece, hanno gia' superato i dieci e continuano a cavarsela egregiamente, nonostante qualche acciacco.  Le due sonde, che sono scese in aree opposte di Marte, hanno gia' scoperto prove geologiche di un'antica presenza di acqua  sulla superficie marziana e continuano a inviare a Terra dati e immagini utili
Fonte: Ansa 5.11.04

 

Per contattare il CUN o segnalare avvistamenti UFO: vladimiro@cun-italia.net , alliss@tin.it 

 

La Rete - aperiodico telematico realizzato da Alfredo Lissoni per il Centro Ufologico Nazionale; anno 7 n. 472 8-11-2004. Tutti i testi qui presenti sono copyright CUN e dei rispettivi autori, quando indicato; riproduzione vietata. L'utilizzo del materiale Ŕ consentito unicamente agli iscritti CUN, ai collaboratori, ai colleghi stranieri ed alla stampa non specializzata (in quest'ultimo caso, a condizione che indichino come fonte la testata, il numero, l'editore).


Torna alla pagina UFO NEWS

Torna alla Home Page