RAPPORTO ITALIA 1999
Sintesi per la Stampa

 Capitolo Quarto
Giovani/Anziani

Scheda 40

Ufo al popolo: l’ufologia dei giovani radicali.

 
La storia dell’ufologia moderna inizia almeno cinquant’anni fa negli Usa; più precisamente, essa sceglie il 24 giugno del 1947 come propria data di nascita. Quel giorno il pilota americano Kenneth Arnold avvistò una formazione di oggetti volanti che per velocità e forma, a detta dello stesso Arnold, si presentavano come aereovelivoli non convenzionali.
La portata del fenomeno divenne così ampia da richiedere l’istituzione di una commissione d’indagine da parte dell’aviazione americana(l’USAF, United States Air Force)per lo studio e la raccolta dei dati su questi fenomeni. Nacque così la commissione Blue Book, a cui negli anni Sessanta e Settanta faranno seguito altre commissioni d’indagine che giungeranno a spiegare in termini convenzionali le apparizioni di UFO.
Nonostante la politica di ridimensionamento da parte delle autorità governative, la suggestione di un incontro tra terrestri e extraterrestri finirà per assumere, con il cosiddetto “contattismo”, un ruolo centrale nell’ufologia (il contattista è una persona che sostiene di avere rapporti ripetuti con esseri extraterrestri).
Anche l’Italia approda al mondo delle apparizioni extraterrestri anche se con un decennio di ritardo. Le origini dell’ufologia italiana sono datate 1950 quando le apparizioni si fanno sempre più frequenti. Nel 1965 si assiste alla nascita della prima organizzazione ufologica con rilevanza nazionale, il CUN (Centro Ufologico Nazionale) sorta con l’obiettivo di unificare la raccolta di informazioni e la riflessione sulla tematica ufologica in una prospettiva scientifica. Negli anni che seguono il CUN vive momenti particolarmente favorevoli ma anche particolarmente negativi. Infatti nel 1985 il CUN si scinde e da vita al CISU. Nel 1990 esplode il movimento delle occupazioni universitarie, un momento di accelerazione della riflessione giovanile intorno alla riproduzione dei saperi che coinvolge centinaia di migliaia di studenti in tutta Italia. Una riflessione critica che investe non soltanto i giovani ma sconfina in una serie di altri campi d’interesse: politica, cultura, sociale. Le varie attività portate avanti dall’ufologia radicale vengono divulgate con l’ausilio di metodologie avanzate. Nasce un network ufficiale, seguito da pubblicazioni ed incontri ufficiali. Pensiero chiave dell’UR si sintetizza nel concetto di “contattismo autonomo”, cioè un intervento autogestito in caso di avvistamento, piuttosto che demandare tale incarico alle forze dell’ordine statali. Un altro tratto decisamente distintivo dell’UR dall’ufologia tradizionale consiste nella prospettiva “anticapitalista”, integrare il discorso ufologico con la prospettiva politica. I soggetti che aderiscono al network dell’UR sono sostanzialmente giovani al disotto dei 25 anni (47%) e prevalentemente di sesso maschile (61%).


Torna alla pagina UFO NEWS

Torna alla Home Page